R.Marletta: “fra Catania e Sicula Leonzio sarà una festa di sport”

Renato Marletta
Renato Marletta

Com'é oramai consuetudine di IamCalcio-Catania, alla vigilia di Sicula Leonzio-Catania, viene riproposta la rubrica calcistica dedicata al calcio etneo professionistico, e non solo, ad opera del pensiero di Renato Marlatta, ex presidente AIAC Catania, ex allenatore e dirigente di molte società siciliane, nonché etnee.

Leonzio contro Catania, Lucarelli sostiene che è la partita più difficile da qui, alla fine del campionato, sei concorde con il tecnico etneo, considerato che ancora c'è lo scontro contro il Trapani?

“Certo trattandosi di un derby è sempre una partita particolare, tra l'altro la Sicula Leonzio torna a giocare in casa e dalla sua ha sempre avuto  un pubblico caloroso.  Io ricordo bene il calore dei lentinesi poiché nelle stagioni 2002/03 - 2003/04 ero il Direttore Sportivo in Serie D. Comunque da qui alla fine le partite saranno tutte difficili.”

Contro il Siracusa il tecnico rossazzurro ha messo Biagianti centrale e Lodi esterno, credi sia stata una buona lettura e se si, credi che possa essere riproposta contro la Leonzio?

“Il Mister sa quello che deve fare, lui li allena durante la settimana è sa come deve gestirli e schierarli.”

Stadio Angelino Nobile, cosa pensi della scelta di giocare a Lentini?

“Per la gloriosa Leonzio sarà una giornata memorabile sicuramente, impensabile sino a qualche anno fà, ma si sa che il calcio è imprevedibile. L'augurio è che non succeda nulla è vinca lo sport.”

Ritieni giusto che il Catania abbia giocato con la Juve Stabia a Castellammare e contro la Leonzio giocherà a Lentini, mentre il Lecce ha giocato in campo neutro con queste due formazioni?, C'è il rischio di alterazione degli equilibri del campionato?

“Credo che oramai il Calcio deve abituarsi a queste variazioni, anche se certe decisioni a volte lasciano perplessi, ma il campo è sempre quello che decide tutto.”

Antonio Rapisarda