Catania, cosa succede se passa l'istanza di fallimento - I AM CALCIO CATANIA

Catania, cosa succede se passa l'istanza di fallimento

Catania
Catania
CataniaSerie C

Qualora fosse accertato il fallimento, il Calcio Catania dovrà depositare tutti i documenti contabili e fiscali richiesti dal tribunale, affinché si completi il fallimento. Non si può escludere anche che la Procura possa avanzare altre richieste, ben più gravi, nei confronti di chi ha amministrato il Calcio Catania negli ultimi anni. La Procura chiederà in via d’urgenza la nomina di un Cda formato da amministratori nominati dal Tribunale in sostituzione di quelli attualmente in carica.

Poi toccherà al giudice fallimentare esaminare la fondatezza della richiesta della Procura, basandosi anche sulla documentazione difensiva che dovrà produrre la società rossazzurra. L'udienza è fissata per il 25 maggio. Se l'istanza dovesse essere respinta tutto resterebbe invariato con il Catania in vendita, se invece dovesse essere accolta per il Catania si aprirebbe uno scenario più traumatico come quello di Bari, Parma o Palermo. Il Catania sarebbe fallito, verrebbero nominati degli amministratori giudiziari con la squadra che potrebbe concludere anche la stagione, ma difficilmente riuscirebbe a ripartire.

Si aprirebbe, dunque, un'altra storia, con un'altra matricola e con un'altra società. Di conseguenza, accertata l'impossibilità di andare avanti, il titolo sportivo passerebbe di mano al sindaco della città, Salvo Pogliese che realizzerebbe un bando per assegnare il titolo sportivo alle cordate che presenteranno la domanda di manifestazione di interesse, come già è accaduto con il Palermo. Si ripartirebbe dalla Serie D.

Andrea Carlino

Leggi altre notizie:CATANIA Serie C